Sudan, giornalista rischia 40 frustate

1' di lettura

Lei si chiama Lubna Hussein, è una donna, una giornalista e rischia una condanna per aver indossato in pubblico un paio di pantaloni contravvenendo alle leggi islamiche. La pena prevista è di 40 frustate. Lubna si ribella

E' prevista per oggi la seconda udienza del processo a carico di Lubna Hussein, la giornalista sudanese fermata lo scorso 3 luglio dalla polizia di Khartoum insieme ad altre 12 donne perché indossava i pantaloni, abbigliamento giudicato nel Paese poco consono per una donna. Nella prima udienza il giudice ha preso atto della scelta della donna di rinunciare all'immunità di cui avrebbe potuto godere in quanto impiegata di un'agenzia delle Nazioni Unite. Oggi potrebbe essere l'udienza decisiva. Se condannata la donna rischia di subire 40 frustate in pubblico.

Leggi tutto
Prossimo articolo