Israele, Lieberman: se incriminato pronto a dimissioni

1' di lettura

"Se sarò incriminato non c'è dubbio che rassegnerò le dimissioni". Lo ha dichiarato alla Knesset il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman accusato di corruzione e riciclaggio di denaro

Il ministro israeliano degli Esteri Avigdor Lieberman ha affermato che si dimetterà se il procuratore generale accoglierà la richiesta della polizia e deciderà d'incriminarlo per corruzione, frode, riclaggio di denaro e ostruzione del corso della giustizia. "Se il procuratore generale deciderà per l'incriminazione, non vi è dubbio che a quel momento mi dimetterò'", ha detto Lieberman ai deputati del suo partito di destra Yisrael Beitenou. L'esponente politico è sospettato di aver ricevuto centinaia di migliaia di dollari da uomini d'affari stranieri quando era deputato alla Knesset.

Leggi tutto