Israele, bufera su Lieberman: è accusato di corruzione

1' di lettura

La polizia ha raccomandato al procuratore generale dello Stato l'incriminazione del ministro degli Esteri e leader dell'estrema destra, sospettato di aver incassato tangenti e di aver creato società fittizie per riciclare denaro

Guai giudiziari in Israele per il ministro degli Esteri e leader del partito di estrema destra Israel Beitenu Avigdor Lieberman. La polizia israeliana ne ha raccomandato al procuratore generale dello Stato l'incriminazione ritenendo che vi siano prove sufficienti per incriminare Lieberman per i reati di corruzione e di riciclaggio di denaro, intimidazione dei testimoni e ostacolo alla giustizia. Secondo le accuse, avrebbe creato una serie di società, alcune delle quali fittizie, per riciclare denaro arrivato da uomini d'affari in cambio di favori tra il 2001 e il 2004.

Leggi tutto