Honduras, Zelaya torna al confine del suo Paese

1' di lettura

Il presidente deposto dell'Honduras, Manuel Zelaya, è tornato sul confine tra il Nicaragua e il suo Paese. Intanto i suoi sostenitori hanno denunciato che la polizia del governo golpista ha ucciso uno di loro

Questa volta non ha voluto sfidare apertamente i golpisti ed è rimasto nel territorio nicaraguense ma con il megafono dal cofano della sua jeep bianca ha annunciato che rimarrà ad aspettare i suoi compagni. Il deposto presidente dell'Honduras Manuel Zelaya, accampato nella località di Los Manos alla frontiera, parla con i giornalisti che lo hanno seguito e al Segretario di Stato americano Hillary Clinton, che lo ha incolpato di "un atto imprudente", chiede di indirizzare le sue critiche "contro i leader golpisti e non contro il popolo eroico che resiste".

Leggi tutto