Afghanistan, Usa contro il video del soldato rapito

1' di lettura

Il Pentagono condanna la diffusione delle immagini che mostrano il militare catturato. Secondo Washington il filmato costituisce propaganda talebana che viola il diritto internazionale. Fornita l'identità del rapito

Ha 23 anni e viene dall'Idaho, il soldato Bowe Bergadal catturato dai Talebani. Dopo che è stato diffuso il video del militare, finora definito "missing" dal comando militare, il Pentagono ne ha fornito l'identità. Un portavoce dell'esercito ha autentificato il video, denunciando "uno strumento di propaganda" dei talebani. "L'esercito Usa condanna la diffusione di questo video da parte ribelle" e il fatto che "sfruttano il soldato per la loro propaganda", ha dichiarato, aggiungendo che "le forze americane e della coalizione fanno tutto quanto in loro potere pe ritrovare il soldato.

Leggi tutto
Prossimo articolo