Israele, ancora tensione tra polizia e ortodossi

1' di lettura

Scontri con la polizia, cassonetti incendiati, strade incombre di rottami. E' il quarto giorno di proteste. Nella notte, almeno 50 arresti e 18 agenti di polizia feriti

La polizia di Gerusalemme resta mobilitata in stato di allerta anche oggi dopo una nuova nottata di incidenti nei rioni ortodossi della città in cui una decina di persone sono rimaste ferite. All'origine delle violenze vi è l'arresto di una donna ortodossa sospettata di aver denutrito a lungo il figlio di tre anni, che adesso pesa meno di 10 chilogrammi ed è ricoverato in un ospedale cittadino. La polizia insiste affinché sulla donna sia condotta una perizia psichiatrica, che essa si ostina a respingere.

Leggi tutto
Prossimo articolo