Afghanistan, attaccato contingente italiano: muore parà

1' di lettura

Carlo Jean, presidente del centro studi di geopolitica economica, interviene a SKY TG24 e spiega la complessa situazione politica del Paese e le motivazioni dei frequenti attacchi ai soldati della coalizione da parte dei talebani

"Dopo le direttive del presidente Barack Obama, di rendere l'Afghanistan un paese tranquillo in vista delle elezioni presidenziali del 20 agosto, è aumentata la pressione sul territorio da parte dei soldati della coalizione, soprattutto statunitensi e britannici, in particolare nella valle di Helmand, bastione dei talebani e centro mondiale della produzione di oppio. Questo spiega il crescere della tensione e l'intensificarsi degli attentati dei ribelli" . Così Carlo Jean, presidente del centro studi di geopolitica economica, a SKY TG24 traccia il quadro della situazione in Afghanistan.

Leggi tutto