Nigeria, i ribelli del Mend chiamano Obama: "fratello"

1' di lettura

I guerriglieri hanno affermato di aver colpito un'installazione portuale a Lagos, capitale economica dello stato africano e nel comunicato che avvisano dell'attacco, si rivolgono al presidente americano con un tono fraterno

"Salutiamo nostro fratello Barack Obama": si apre così il comunicato con cui il Movimento per l'emancipazione del Delta del Niger (Mend) ha rivendicato oggi l'attacco contro un'installazione portuale a Lagos, in Nigeria. "Salutiamo nostro fratello Barack Obama per aver scelto il Ghana invece di stati fallimentari come la Nigeria, l'Angola o la Guinea Equatoriale per la sua prima visita nell'Africa sub-sahariana", si legge nel testo.

Obama in Ghana. LE FOTO

Il presidente Usa in Ghana: "Yes you  futuro è nelle vostre mani"

Leggi tutto
Prossimo articolo