Cina, nuovi disordini in Xinjiang: due morti

1' di lettura

Si tratta di appartenenti alla minoranza degli Uiguri. Dall'inizio degli scontri in Xinjiang, sono rimaste uccise 184 persone

Dalla Cina arrivano notizie di nuovi disordini nello Xinjiang. Nel capoluogo Urumqi la polizia ha ucciso a colpi di arma da fuoco due persone, appartenenti alla minoranza degli uiguri. Lo ha riferito la radio statale. In base al bilancio dato dal governo, dall'inizio degli scontri in Xinjiang, la scorsa settimana, sono rimaste uccise 184 persone

Leggi tutto
Prossimo articolo