G8, Napolitano: "Un direttorio ristretto non basta"

1' di lettura

Il presidente della Repubblica durante la cena con i leader: ''Servono regole più severe per superare la crisi economica''. Ieri raggiunto l'accordo sul clima, ma senza impegno sul taglio delle emissioni. Oggi è il giorno dell'Africa

GUARDA LA DIRETTA

Non si può prescindere dalla globalizzazione e la risposta alla crisi finanziaria deve essere globale e non da parte di un ristretto "direttorio". Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo saluto iniziale alla cena di gala offerta ai capi di Stato e di governo e delle organizzazioni internazionali presenti al summit de L'Aquila. "La crisi finanziaria ed economica che da un anno stiamo vivendo costituisce la prova inconfutabile che è con un mondo globale che dobbiamo fare i conti, che è un mondo globale quello che si deve governare", ha detto Napolitano.

Guarda anche:
L'Aquila, al G8 è il giorno dell'Africa
G8, accordo sul clima al ribasso
G8, a cena storica stretta di mano tra Gheddafi e Obama
Berlusconi: "Ha fallito la stampa che voleva rovinare l'Italia
Tutte le foto sul G8
Tutte le notizie sul G8

Leggi tutto