G8, Obama stringe la mano a Gheddafi

1' di lettura

All'ultimo minuto Berlusconi, mandando probabilmente in fumo un lungo lavoro dei diplomatici ha scambiato i posti. Ha fatto sedere alla sua sinistra il Colonello mentre alla sua destra, come previsto, c'era il presidente Usa

Storiche strette di mano, all'Aquila, tra il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ed il leader libico Muammar Gheddafi. Il vertice dei Grandi della Terra si candida così a scrivere una nuova pagina della storia recente, segnando un riavvicinamento tra Libia e Stati Uniti, Per favorire l'avvicinamento, in una sottile prova di diplomazia, è intervenuto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha stravolto il cerimoniale, scambiando all'ultimo momento i posti a tavola, per avvicinare Obama e Gheddafi, nella cena offerta dal presidente della repubblica, Giorgio Napolitano.

Guarda anche:
G8 a L'Aquila, segui la diretta
G8 a L'Aquila, tutte le foto
Tutte le notizie sul G8

Leggi tutto
Prossimo articolo