G8, l'impegno dei Grandi per gli aiuti ai Paesi poveri

1' di lettura

I capi di Stato e di governo hanno ribadito l'impegno, già preso 4 anni fa in Scozia, di aumentare gli aiuti destinati ai paesi poveri e in particolare all'Africa. Un impegno sul quale l'Italia è ancora indietro

Aiutare i Paesi poveri a fronteggiare l'impatto della crisi economica mondiale e lavorare con loro "per sviluppo sostenibile, sicurezza alimentare,'good governance, pace e sicurezza". I leader dei Paesi industrializzati rinnovano gli impegni presi a Gleneagles nel 2005: aumentare gli Aiuti allo sviluppo per arrivare a un incremento complessivo di 50 miliardi di dollari (32,2 miliardi di euro)entro il 2010 e destinare il 50 per cento di queste risorse (25 miliardi) all'Africa, raddoppiando di fatto i contributi verso il continente nero rispetto ai livelli del 2004.

Guarda anche:
G8 a L'Aquila, segui la diretta
G8 a L'Aquila, tutte le foto
Tutte le notizie sul G8

Leggi tutto
Prossimo articolo