Condanna del G8 all'Iran per il negazionismo

1' di lettura

Gli 8 grandi deplorano le violenze post-elettorali seguite alla contestata rielezione di Ahmadinejad e, con un linguaggio privo di sfumature diplomatiche, crtiticano il presidente iraniano per le sue dichiarazioni che negano l'Olocausto

I leader degli Otto hanno "deplorato" le violenze alle manifestazioni di protesta e "condannato" le dichiarazioni del presidente Mahmudf Ahmadinejad negazioniste dell'Olocausto.Il G8 "continua a essere seriamente preoccupato per gli ultimi eventi in Iran". Dopo gli arresti nello staff dell'ambasciata britannica a Teheran, gli Otto hanno concordato che alle missioni diplomatiche "deve essere permesso di esercitare le loro funzioni efficacemente" e che "qualsiasi restrizione o intimidazione arbitraria a questo riguardo e' totalmente inaccettabile, anche in base alla convenzione di Vienna".

Guarda anche:
G8 a L'Aquila, segui la diretta
G8 a L'Aquila, tutte le foto
Tutte le notizie sul G8

Leggi tutto