G8, New York Times: Obama prende la guida del vertice

1' di lettura

Affondo del quotidiano americano che a proposti del vertice dei grandi della terra parla della "carenza organizzativa del governo italiano" . Barack Obama, dopo l'incontro con Napolitano: Il governo italiano ha dimostrato leadership sui temi del G8

Barack Obama prenda con decisione la guida del G8 de L'Aquila. L'invito al presidente americano è rivolto dal New York Times, che in un editoriale lamenta la "debolezza politica" dei Grandi presenti nel capoluogo abruzzese e "l'imperdonabile rilassatezza nella programmazione" mostrata dal governo italiano, il cui premier è "impegnato a difendersi dalle accuse dei quotidiani".
Tutto questo, scrive NYT, "lascia poco spazio all'ottimismo. Se non si vorrà perdere tempo ed energie - aggiunge il quotidiano Usa - Obama dovrà prendere le redini di questa sessione. E' arrivato il momento che lui trasformi il credito diplomatico conquistato negli ultimi sei mesi in capitale diplomatico".
Tocca a Obama, continua il quotidiano, "premere sulla Germania affinchè investa di più negli incentivi all'economia" e sugli altri leader affinchè "contengano i propri pericolosi impulsi protezionisti". Allo stesso modo, serve "un fermo impegno dai G8, Russia inclusa, perchè si vada a sanzioni efficaci se l'Iran non rinuncia ai suoi appetiti nucleari". Quanto al clima, Obama dovrà invece restare in ascolto su un tema in cui gli Stati Uniti sono "arretrati" rispetto agli europei. Il presidente americano "farebbe bene ad ascoltare e, una volta rientrato in patria, premere sul Congresso per una più coraggiosa riduzione delle emissioni".

A metà articolo arriva l'affondo contro il governo italiano. "Tradizionalmente", sostiene il quotidiano, "l'ospiteimposta il tono, i temi e l'agenda di questi appuntamenti. Ma il primo ministro italiano, Silvio Berlusconi, nelle recenti settimane ha impegnato la maggior parte delle proprie energie politiche per parare le accuse sferrate dai quotidiani, secondo i quali ha frequentato escort e ha ospitato minorenni vestite in modo succinto".
Il NYT sentenzia: "Uomo di spettacolo: forse. Leadership: no".
Il quotidiano ne ha, comunque, per tutti i leader presenti, meno "folkloristici" di Berlusconi, ma "non molto più utili". La tedesca Angela Merkel "ha puntato i piedi" sul pacchetto di stimolo, il britannico Gordon Brown "tiene ormai un basso profilo", il giapponese Taro Aso "e' impopolare in patria", il premier canadese Stephen Harper guida "un governo di minoranza" e il presidente russo, Dmitry Medvedev, "continua a lavorare all'ombra" di Vladimr Putin. Quanto a Nicolas Sarkozy, il presidente francese "è saldo politicamente in patria" ma "non pare avere una coerente agenda internazionale". Tocca a Obama, conclude NYT, "rinvigorire" i temi del G8, dall'economia al clima, fino "all'aiuto alle nazioni piu' povere del mondo".


"Il governo italiano ha dimostrato leadership sui temi del G8". Queste le parole di Barack Obama al termine del colloquio con il presidente Giorgio Napolitano.

Guarda anche:
Angela Merkel tra le macerie di Onna
G8 a Roma, è il giorno di Barack e Michelle
G8, scontri e arresti a Roma. LE FOTO
Manifestazioni contro il G8. Otto arresti a Roma
L'Italia fuori dal G8? Berlusconi: una cantonata
Antichi romani, orsi polari e medaglioni gonfiabili. Le proteste più colorate contro il G8
Il G8 a L'Aquila, la zona rossa. LE FOTO



Leggi tutto