G8, parte la protesta degli abruzzesi

1' di lettura

La scritta "Yes we camp!" sulla collina davanti all'Aquila per ricordare che 25mila persone vivono ancora nelle tende. Fermati quattro olandesi con caschi e mazze, poi rilasciati perché risultati essere reporter

Se ne accorge anche Barack Obama. Perché la protesta degli abruzzesi fa il verso proprio alla famosa frase del presidente americano. La scritta "Yes we camp!" è sulla collina dell'Aquila, visibile dall'autostrada e dalla caserma della Guardia di Finanza dove si tiene il vertice. La protesta dei comitati è per riportare l'attenzione sulla popolazione sfollata dopo il terremoto. Intanto sono stati fermati dalla polizia stradale a Carsoli, 4 giovani olandesi che nella loro auto avevano caschi, mazze e maschere antigas. I quattro, hanno riferito di essere giornalisti diretti all'Aquila per il G8.

Guarda anche:
G8 a L'Aquila, segui la diretta
G8 a L'Aquila, tutte le foto
Tutte le notizie sul G8

Leggi tutto