G8, i riflettori sono per Barack Obama

1' di lettura

La crisi finanziaria, la proliferazione nucleare, l'Iran, la lotta al riscaldamento globale, questi i temi più scottanti del vertice dell'Aquila. Obiettivi comuni ma anche materia di confronto tra i diversi leader

Inutile nascondere l'evidente: i riflettori sono tutti puntati su di lui, Barack Obama. E non solo per le messianiche aspettative che circondano il primo presidente afroamericano, ma anche perché è, molto banalmente, il leader del Paese più potente del mondo. E sarà lui, al di là del protocollo, a dettare l'agenda e i temi degli incontri. La crisi finanziaria, la non proliferazione nucleare, il dossier mediorientale con in testa l'Iran, l'ambiente. L'altro leader su cui si appuntano le attenzioni è certamente il russo Dimitri Medvedev: è l'ago della bilancia negli equilibri est-ovest.

Leggi tutto