Honduras, Micheletti: sì a elezioni presidenziali

1' di lettura

L'annuncio dopo che Zelaya, da Panama, ha fatto sapere che rientrerà nel Paese sabato, allo scadere dell'ultimatum imposto dall'Organizzazione degli Stati americani ai golpisti di Tegucicalpa affinchè lascino il potere

Il governo provvisorio si è detto disponibile a tenere elezioni a novembre per risolvere la crisi. Roberto Micheletti, il capo di stato golpista, ha detto di essere favorevole ad un referendum su un re-insediamento di Zelaya. L'annuncio arriva dopo che il presidente deposto, da Panama, ha fatto sapere che rientrerà nel Paese sabato, allo scadere dell'ultimatum imposto dall'Organizzazione degli Stati americani ai golpisti di Tegucicalpa affinchè lascino il potere. Intanto anche ieri si sono svolte diverse manifestazioni, due persone sono rimaste ferite.

Leggi tutto
Prossimo articolo