Golpe in Honduras, arriva la condanna Usa

1' di lettura

L'assemblea dell'Onu si riunisce per condannare l'arresto e l'esilio del presidente Manuel Zelaya. Il Paese centroamericano rischia il caos. Nonostante il coprifuoco la popolazione è scesa in piazza per chiederne il ritorno

Colpo di Stato in Honduras. Il presidente Manuel Zelaya è stato trasferito con la forza in Costa Rica; sua moglie è in un rifugio segreto sulle montagne. Arrestati altri otto ministri, tra cui il capo del dicastero degli Esteri Patricia Rodas allontanata oltre frontiera. L'assemblea dell'Onu si riunisce per condannare l'arresto e l'esilio del presidente Manuel Zelaya mentre Paese centroamericano rischia di sprofondare nel caos. Nonostante il coprifuoco la popolazione è scesa in piazza per chiedere il ritorno del presidente destituito dai militari.

Leggi tutto
Prossimo articolo