Colpo di Stato in Honduras, Zelaya deposto dai militari

1' di lettura

Il presidente è stato trasferito con la forza in Costa Rica nel giorno del referendum con cui puntava ad avere un secondo mandato. "Sono vittima di un tradimento", ha raccontato alla tv Telesur. "Molto preoccupato" Obama, Chavez: neutralizzare il golpe

Colpo di stato in Honduras, dove i militari hanno deposto il presidente Manuel Zelaya e lo hanno portato in Costa Rica. "Sono vittima di un tradimento", ha raccontato Zelaya alla tv latino-americana Telesur. Il golpe è stato portato a termine a poche ore dall'apertura delle urne per il contestato referendum con cui il presidente puntava ad ottenere una riforma costituzionale che gli permettesse di presentarsi per un secondo mandato. E’ stata proprio la Corte Suprema ad ordinare ai militari di agire perché - fanno sapere i giudici - Zelaya aveva tentato di violare la legge. Obama si è detto "molto preoccupato", il presidente venezuelano Chavez ha lanciato un appello ai militari "patriottici" perché "neutralizzino" il golpe e minaccia un'azione militare.

Leggi tutto
Prossimo articolo