Ahmadinejad sfida Obama. Mousavi: protestare è un diritto

1' di lettura

Si fanno sempre più tesi i rapporti tra Teheran e il mondo esterno, in particolare quelli con l'America. Il presidente iraniano ha replicato con durezza alle accuse dell'omologo Usa, invitandolo a non interferire nelle questioni interne

Scontri in Iran, su YouTube le immagini choc

Le proteste contro i brogli continuano in un Iran sconvolto dalla repressione e isolato dal resto del mondo. E mentre il leader riformatore sconfitto Mousavi fa sentire la propria voce affermando che "protestare è un diritto costituzionale", il presidente rieletto Ahmadinejad cala la pietra tombale sulle prove di dialogo con il presidente americano Obama, dopo che quest'ultimo si è definito "allibito e indignato" per quel che sta accadendo per le strade di Teheran.

Leggi anche
:
Iran, Aberto Negri: "Dal web arriva solo quello che vuole Theran"
Iran, Marco Montemagno: "I blocchi in rete si possono aggirare"
Iran, la protesta corre sul web
Iran, spari sulla folla. La videogallery
Iran, il volto femminile della protesta
Iran, una notte su Twitter ad ascoltare i dissidenti
Iran, dov'è il mio voto. La fotogallery
Radio Iran, la voce di Teheran arriva da Israele

Leggi tutto
Prossimo articolo