Iran, Obama condanna la repressione: stop alle violenze

1' di lettura

Il presidente degli Stati Uniti ha condannato le violenze di questi giorni. Ha detto di rispettare la sovranità del presidente Ahmadinejad, respingendo le accuse di presunte ingerenze Usa negli affari interni iraniani

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha smentito seccamente possibili interferenze dell'amministrazione americana nei confronti della situazione in Iran, e ha condannato la repressione esercitata nei confronti dei manifestanti a Teheran, sottolineando che "bisogna governare attraverso il consenso e non con la coercizione". Parlando ad una conferenza stampa alla Casa Bianca, Obama ha detto che i risultati elettorali in Iran hanno sollevato "significativi dubbi sulla loro legittimita'' e che la consultazione non e' stata seguita da osservatori internazionali.

Leggi tutto
Prossimo articolo