Iraq, camion bomba a Kirkuk, almeno 70 morti

1' di lettura

Il veicolo riempito di esplosivo è stato fatto saltare in aria contro una moschea sciita, nella località di Taza. Più di 150 i feriti

L'esplosione di un camion bomba guidato da un attentatore suicida ha provocato oggi la morte di 70 persone vicino a una moschea sciita nei pressi di Kirkuk, nel nord dell'Iraq. Lo ha riferito la polizia locale. Nell'esplosione sono rimaste ferite più di 150 persone. Gli episodi di violenza sono fortemente diminuiti in Iraq nel corso dell'ultimo anno. Ma gli insorti, tra cui il gruppo sunnita di Al Qaeda, lanciano ancora attacchi sanguinosi contro forze Usa, polizia irachena e civili, con l'obiettivo di alimentare lo scontro tra diverse confessioni e di minare il governo di Nuri al-Maliki.

Leggi tutto
Prossimo articolo