Airbus, investigatori: ancora nessun indizio su cause

1' di lettura

Tragedia senza fine. A due settimane dal disastro aereo del volo AF447 di Air France, precipitato con 228 persone a bordo, la marina brasiliana ha annunciato il ritrovamento di un altro corpo nell'Atlantico. Sono 50 i corpi recuperati

La marina brasiliana ha reso noto di aver recuperato un altro corpo delle 228 persone che si trovavano a bordo dell'Airbus dell'Air France, precipitato nell'Atlantico lo scorso 31 maggio: salgono, così, a 50 i cadaveri ritrovati fino ad oggi. A Parigi, il capo dell'Agenzia investigativa francese ha detto che non ci sono ancora ulteriori indizi sulle cause del disastro. "Maggiori informazioni potrebbero essere disponibili nei prossimi giorni", ha dichiarato ai giornalisti il dirigente, chiedendo al pubblico di avere "molta pazienza".

Leggi tutto
Prossimo articolo