Iran, l'Ue chiede un'inchiesta sui brogli elettorali

1' di lettura

E' la richiesta, insieme alla fine delle violenze, che i 27 ministri degli Esteri riuniti in Lussemburgo hanno esposto a Teheran. Intanto Franco Frattini incontrerà l'israeliano Avigdor Lieberman

"Una questione che le autorità devono affrontare ed indagare": così, in linguaggio diplomatico, i ministri degli Esteri dell'Unione europea chiedono a Teheran di aprire un'indagine sulle denunce fatte da diversi candidati sullo svolgimento delle elezioni. Non una inchiesta internazionale, piuttosto - secondo il francese Bernard Kouchner - "la risposta delle autorità alla legittima richiesta delle opposizioni". I 27 si dicono "seriamente preoccupati" dalle violenze nelle strade e dall'uso della forza contro dimostranti pacifici.

Leggi tutto
Prossimo articolo