Iran, caos dopo le elezioni. Mousavi ai domiciliari

1' di lettura

Lo riferiscono i suoi collaboratori, spiegando che da venerdì sera al candidato moderato è impedito di avere contatti con attivisti politici. A Teheran sono scoppiati scontri con vittime e un centinaio di arresti tra i riformisti

"Una grande vittoria popolare". Così Ahmadinejad ha definito la sua rielezione a capo della repubblica islamica iraniana con il 62,63% delle preferenze. Per il candidato sconfitto, il moderato Mousavi, a cui sarebbe stato vietato di apparire in pubblico mentre erano in corso le manifestazioni dei suoi sostenitori, ci sarebbero stati brogli. Il direttore del New York Times, Bill Keller parla di arresti domiciliari di Mousavi in un servizio pubblicato sull'edizione online del giornale.

SCONTRI A TEHERAN. 3 MORTI

Leggi tutto
Prossimo articolo