Europee, in Olanda avanza l'estrema destra

1' di lettura

Triplica i voti il movimento xenofobo, anti-islamico e anti-europeista di Geert Wilders. Primo partito del Paese resta la formazione cristiano-democratica del premier Balkenende, che perde però il 4%

L'Olanda sterza a destra. Nelle elezioni europee che si sono tenute ieri ha infatti sostanzialmente vinto l'estrema destra xenofoba, anti-islamica e anti-europeista di Geert Wilders: il suo Partito della libertà ha ottenuto circa il 17% dei voti, ovvero 4 deputati sui 25 disponibile. Consensi triplicati rispetto alle politiche di 3 anni fa, ma pur sempre un secondo posto dietro la formazione cristiano-democratica del premier Balkenende, che ha perso poco più di 4 punti percentuali attestandosi intorno al 20% e portando a Strasburgo 5 eurodeputati. Oggi urne aperte in Irlanda.

Leggi tutto