Airbus, resta fitto il mistero sulle cause della scomparsa

1' di lettura

Nessuna certezza, solo ipotesi su cosa sia accaduto al volo Air France sparito nell'Atlantico. Secondo la più probabile, l'aereo sarebbe entrato in un'area di forte turbolenza in una zona definita in gergo tecnico "di convergenza intertropicale"

Finora nessuna certezza, solo ipotesi sulla scomparsa dell'Airbus Air France nell'Atlantico. Secondo la prima presa in considerazione, l'aereo potrebbe essere entrato in un'area di forte turbolenza in una zona definita in gergo tecnico "di convergenza intertropicale" in cui i temporali scoppiano fino ad altissima quota. L'Airbus potrebbe essere stato colpito da un fulmine ma gli esperti dubitano che questa possa essere stata l'unica causa; l'aereo è dotato oltre che di un sistema di isolamento, anche di un sofisticato radar in grado di individuare le perturbazioni già a 200 miglia.

Leggi tutto
Prossimo articolo