Cuba-Usa, L'Avana riapre i colloqui sull'immigrazione

1' di lettura

La decisione dopo una pausa di 5 anni provocata da Bush nel 2004. L'obiettivo è quello di "una migrazione ordinata e in condizioni di sicurezza". Ripristinate dopo decenni di silenzio anche le comunicazioni postali

Cuba-Usa, passi avanti verso il dialogo. L'Avana ha infatti accettato di riaprire colloqui diretti con gli Stati Uniti in materia di immigrazione, dopo una pausa di 5 anni provocata dal presidente George W. Bush che, nel 2004, aveva chiuso unilateralmente il tavolo. Obiettivo dei colloqui, "una migrazione ordinata e in condizioni di sicurezza" di cubani verso gli Stati Uniti. Cuba ha anche accettato di ripristinare le comunicazioni postali con gli Stati Uniti, un passo clamoroso, dopo decenni di silenzio.

Leggi tutto
Prossimo articolo