Myanmar, il mondo chiede la libertà di San Suu Kyi

1' di lettura

La comunità internazionale preme perché la leader della Lega nazionale per la democrazia venga liberata quanto prima, ma il regime birmano non dà segni di ripensamento

"Liberate Aung San Suu Kyi immediatamente e senza condizioni". La comunità internazionale è allarmata e chiede con forza al regime del Myanmar di rilasciare la leader della Lega nazionale per la democrazia. San Suu Kyi è in carcere e rischia una condanna dai 3 ai 5 anni per l'intrusione in casa sua di un americano, John Yettaw. Un veterano del Vietnam che soffre di disturbi della personalità e che, dice la moglie, "quando ha un'idea semplicemente va, la mette in pratica e finisce nei guai".

Leggi tutto