Immigrazione, l'Onu ribadisce il no ai respingimenti

1' di lettura

Il ministro Maroni risponde all'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati: "L'Italia non cambierà linea". Anche Frattini è critico alle posizioni di Bruxelles

"I respingimenti andranno avanti, così come previsto dall'accordo tra Italia e Libia". La soluzione va trovata in sede europea, scrive il Viminale in un comunicato. Ma intanto dopo le critiche arrivate sia dall'Onu che da Bruxelles un passo avanti sembra essere stato fatto avanti. Nell'incontro con il rappresentante dell'Acnur Maroni ha discusso della possibilità di aprire un tavolo tecnico Italia, Unione Europea e Libia. "L'Italia rispetta le regole, dice Frattini, semmai è Bruxelles a non aver fatto abbastanza finora".

Leggi tutto
Prossimo articolo