Casa Bianca, stop ai trilli inopportuni

1' di lettura

Gli squilli dei telefonini di alcuni giornalisti interrompono la conferenza stampa del portavoce del presidente Obama. Ed è subito polemica

Luogo: Casa Bianca. Protagonista: Robert Gibbs, portavoce di Obama. Gibbs, durante una conferenza stampa, è stato disturbato più volte dal suono dei telefonini di alcuni giornalisti presenti. All'ennesimo trillo è sceso dal podio e si è fatto consegnare il cellulare in questione. Poco dopo la figuraccia è toccata ad un altro reporter, che per rispondere alla telefonata ha lasciato la stanza. Al suo ritorno il giornalista ha chiesto se si fosse perso qualcosa e il portavoce del numero uno della Casa Bianca ha replicato, con ironia: "Solo il nome del nuovo giudice della Corte Suprema".

Leggi tutto
Prossimo articolo