Il Papa in Israele: "Nessuno neghi e dimentichi la Shoah"

1' di lettura

Al mausoleo Yad Vashem Benedetto XVI ha ricordato le vittime dell'Olocausto: "I loro nomi sono incisi in modo indelebile nella memoria di Dio e di quanti sono decisi a non permettere mai più che un simile orrore possa disonorare ancora l'umanità"

Mai più un orrore come l'Olocausto, mai dimenticare e negare le sofferenze chi ne è stato vittima. E' il messaggio rivolto dal Papa in visita al mausoleo Yad Vashem a Gerusalemme. "Sono qui per onorare la memoria dei milioni di ebrei uccisi - ha detto Benedetto XVI - essi non perderanno mai i loro nomi: questi sono stabilmente incisi nei cuori dei loro cari e di quanti sono decisi a non permettere mai più che un simile orrore possa disonorare ancora l'umanità, ma soprattutto sono incisi nella memoria di Dio". E poi: "Possano le loro sofferenze non essere mai negate, sminuite o dimenticate!"

Leggi tutto
Prossimo articolo