Buccaneer, Farnesina smentisce l'ultimatum dei pirati

1' di lettura

Il Ministero degli Affari esteri avverte che né l'armatore della nave né l'Ambasciatore d'Italia presso il governo somalo di transizione hanno ricevuto alcuna ingiunzione

E' un "presunto ultimatum" di cui "non si ha alcun riscontro". Con queste parole la Farnesina avverte che né l'armatore della nave né l'Ambasciatore d'Italia presso il governo somalo di transizione hanno ricevuto ingiunzioni da parte dei pirati. Tuttavia per seguire da vicino il caso, il ministro degli Esteri Franco Frattini ha deciso di inviare in Somalia l'On. Margherita Boniver, recentemente nominata inviato speciale per le emergenze umanitarie. La notizia dell'aut aut era stata diffusa dalle famiglie di due marinai italiani: Vincenzo Montella e Giovanni Vollaro, di Torre del Greco, che ieri sera avrebbero parlato per telefono con i rispettivi parenti comunicando la minaccia dei pirati somali: tre giorni di tempo per avviare una vera trattativa sulla liberazione degli ostaggi, pena la morte dei 16 marinai, di cui 10 sono di nazionalità italiana.

Leggi tutto
Prossimo articolo