Onu contro razzismo, Israele richiama l'ambasciatore

1' di lettura

Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon aprendo i lavori della conferenza a Ginevra si è detto "profondamente dispiaciuto" per le molte defezioni. Diverse le sedie vuote, tra queste anche Italia, Stati Uniti e Germania

Si è aperta tra le polemiche, a Ginevra, la conferenza dell'Onu sul razzismo, nota come "Durban 2". Tanti i governi che hanno deciso di disertare l'appuntamento per timore che si trasformi in un processo a Israele. Non ci sono gli Stati Uniti, l'Italia, la Germania, la Polonia, l'Australia, il Canada, l'Olanda, la Nuova Zelanda e Israele. E anche altri Stati europei, come la Francia, hanno avvertito che potrebbero abbandonare i lavori. Il governo di Tel Aviv irritato dall'incontro tra Ahmadinejad e il presidente svizzero ha richiamato l'ambasciatore israeliano in Svizzera.

Leggi tutto
Prossimo articolo