Scontri in Thailandia, sale il numero di morti e feriti

1' di lettura

Si aggrava il bilancio dei violenti tafferugli tra esercito e manifestanti antigovernativi. La Farnesina suggerisce di posticipare i viaggi nel Paese

E' salito a due morti e 80 feriti il bilancio dei violenti scontri in corso da questa mattina a Bangkok fra i manifestanti antigovernativi e l'esercito. Un edificio del ministero dell'Istruzione e sette autobus sono stati incendiati in prossimità della sede del governo thailandese, luogo del principale raduno dei manifestanti che chiedono le dimissioni dell'attuale Primo ministro Abhisit Vejjajiva e il ritorno del suo predecessore ora in esilio Thaksin Shinawatra. Finchè la situazione di crisi in Thailandia non si sarà normalizzata, la Farnesina suggerisce di posticipare i viaggi nel Paese.

Leggi tutto
Prossimo articolo