Nigeria, rapito un ingegnere italiano

1' di lettura

L'uomo, un sessantenne di Bergamo, è un dipendente di una società di costruzioni, la Marlum, che sta sviluppando alcuni progetti edilizi ad Abakaliki. Per il suo rilascio sarebbe stato chiesto un riscatto di un milione di dollari

Un ingegnere italiano è stato rapito in Nigeria. La notizia è stata data oggi dalla polizia locale ma il sequestro è avvenuto 48 ore fa nella zona sudorientale del Paese. La Farnesina ha confermato che l'uomo sequestrato è un ingegnere bergamasco di 60 anni dipendente di una società di costruzioni, la Marlum, che sta sviluppando alcuni progetti edilizi nella città di Abakaliki. Il rapimento non ha una matrice politica ma è opera di banditi comuni che, secondo fonti locali, avrebbero chiesto per il rilascio dell'uomo un milione di dollari.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24