Turchia in Ue, sì di Obama ma Sarkozy si oppone

1' di lettura

Il Paese della Mezzaluna è l'ultima tappa del viaggio Oltreoceano del presidente americano. Sull'ingresso di Ankara nell'Unione Europea, Barack deve incassare il no di Francia e Germania

Chiuso il vertice di Praga, Barack Obama lascia l'Europa per concludere il suo intenso viaggio nel Paese che da sempre è a cavallo tra Oriente e Occidente e che dell'Europa aspira a farne presto parte: la Turchia. Sul ruolo strategico che potrebbe giocare nell'Unione il Paese della Mezzaluna, non ha dubbi il presidente americano. Non la pensano come lui il Cancelliere tedesco Angela Merkel, che conta già milioni di turchi sul proprio territorio, e soprattutto il presidente francese Sarkozy.

Leggi tutto
Prossimo articolo