Filippine, si complica la liberazione degli ostaggi

1' di lettura

Un governatore delle Filippine ha fatto sapere che le milizie islamiche di Abu Sayyaf hanno rifiutato il ritiro parziale delle truppe regolari e pertanto non libereranno i tre dipendenti della Croce rossa rapiti lo scorso 15 agosto

Ancora in salita la trattativa per il rilascio del i tre dipendenti della Croce rossa rapiti lo scorso 15 agosto nelle Filippine. Il gruppo armato di Abu Sayyaf, per bocca di un comandante, ha specificato infatti che gli ostaggi, tra cui il nostro connazionale Eugenio Vagni, non saranno per il momento liberati. I militari non ritengono accettabile il ritiro parziale delle forze di sicurezza dalla zona a Sud dell'isola di Jolo.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24