Crisi, Obama aspetta l'ok del Congresso al piano budget

1' di lettura

Il presidente fiducioso su quello che considera un passaggio indispensabile per il rilancio dell'economia americana. Ma intanto non mancano le critiche, anche dai democratici

Convincere il Senato e la Camera a dire sì alla sua proposta di budget da 3.600 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2010. E' l'ultima sfida Barack Obama, che aspettando il responso del Congresso si dice fiducioso. Per l'Amministrazone il piano è indispensabile per la ripresa dell'economia americana. Non mancano però le critiche, visto che anche tra i democratici c'è chi ha espresso timori sugli effetti che la manovra economica produrrà sul deficit federale.

Leggi tutto
Prossimo articolo