Amnesty, dossier pena di morte: in Cina il 70 per cento

1' di lettura

Il boia continua a colpire. Secondo i dati diffusi, nel 2008 le esecuzioni capitali nel mondo hanno raggiungto quota 2.390, con Cina, Iran, Arabia Saudita, Pakistan e Stati Uniti responsabili di oltre il 90 per cento dei casi

Nel mondo due terzi dei paesi l'hanno abolita e solo 25 dei 59 che la mantengono hanno eseguito condanne capitali nel 2008. Il boia continua a colpire in alcune aree del mondo. Il macabro primato del numero più elevato di esecuzioni capitali spetta come l'anno scorso alla Cina. Nella Repubblica popolare cinese nel 2008 sono state condannate a morte 1718 persone. Si tratta del 72 per cento delle 2.390 esecuzioni che per Amnesty International si sono registrate nel mondo nel 2008.

Leggi tutto