Austria, Fritzl anche oggi in aula a volto coperto

1' di lettura

Secondo giorno alla sbarra per il padre mostro, accusato di aver stuprato e segregato in una cantina sua figlia Elisabeth per 24 anni. L'uomo, che ha ammesso la violenza, nega la responsabilità della morte di uno dei bimbi nati dall'incesto

Stesso show anche questa mattina. Volto coperto con un raccoglitore blu davanti alla faccia. Inutile fargli domande, resta impassibile Josef Fritzl, dentro l'aula del tribunaòe di St Polten. Porte chiuse e processo blindato. Seconda udienza a carico del mostro di Amstetten: stamattina è prevista la proiezione di un'altra parte della testimonianza video di Elisabeth, la figlia stuprata per 24 anni. Un video schock, lungo 11 ore, nel quale la donna, che oggi ha 43 anni, ricorda l'orrore di quella cantina di pochi metri quadrati, dove lei, bambina e poi adulta, veniva violentata ripetutatmente.

Leggi tutto