Rapiti Darfur, la liberazione diventa un giallo

1' di lettura

Tra i volontari di Medici senza frontiere c'è anche l'italiano Mauro D'Ascanio. Ieri si era diffusa la notizia della liberazione, poi smentita. Le autorità locali sostengono che il rilascio è questione di ore. Ma la Farnesina è cauta

Un alto funzionario sudanese che però vuole restare anonimo, ha confermato che i 4 volonatri di Medici senza frontiere sono ancora nelle mani dei rapitori, ma presto saranno liberati. Inanto l'ambasciatore non risponde al cellulare. Non c'è niente da dire per non generare altra confusione sulla sorte dei 3 operatori della sezione belga di MSF sequestrati nel nord del Darfur, tra i quali un medico italiano Mauro D'Ascannio.

Leggi tutto