Darfur, la Farnesina: aspettiamo contatto diretto

1' di lettura

Fonti ufficiali del governo Sudanese hanno riferito che i quattro ostaggi di Medici Senza frontiere rapiti mercoledì scorso in Sudan, tra cui il medico italiano Mauro D'Ascanio, sono stati liberati. Il ministero: non sciogliamo le riserve

Fonti ufficiali del governo Sudanese hanno riferito che i quattro ostaggi di Medici Senza frontiere rapiti mercoledì scorso in Darfur, tra cui il medico italiano Mauro D'Ascanio, sono stati liberati. Ali Youssef Ahmed, il capo del protocollo del ministero degli Esteri ha dichiarato: "Sono in salvo. Stanno bene. Sono ancora in Darfur ma saranno presto trasferiti a Khartoum, nella giornata di oggi o al più tardi domani". La Farnesina ha fatto sapere di non voler "non sciogliere la riserva" fino a quando non sarà attivato un contatto diretto" con i cooperanti.

Leggi tutto