Bambina stuprata abortisce: medici scomunicati

1' di lettura

La piccola di 9 anni era stata violentata per anni dal patrigno. Il vescovo: "Legge di Dio è superiore a legge umana". Il Vaticano: "Bene, hanno fatto una scelta di morte"

In Brasile sono stati scomunicati i medici che hanno praticato l'aborto della bambina di 9 anni, rimasta incinta in seguito ad una violenza del patrigno. "La legge di Dio contro la legge dell'uomo. Quando sono in contrasto la prima deve sempre avere la meglio sulla seconda". A parlare è l'arcivescovo don Josè Cardoso Sobrinho, che con queste parole decreta la scomunica dei medici che hanno patricato l'aborto. La bima era rimasta incinta di due gemelli in seguito alla violenza sessuale perpretata dal patrigno.

Leggi tutto
Prossimo articolo