L'Australia brucia. Caccia ai piromani

1' di lettura

Due arresti per gli incendi nello Stato di Vittoria. 171 morti, centinaia di dispersi, 78 feriti con ustioni gravissime. Molti roghi dolosi, alimentati dal caldo. Il premier Rudd: "Una strage"

Continua a bruciare l'Australia sud-orientale, dove ancora in mattinata si contavano almeno 31 roghi attivi, sparsi sull'intero territorio dello Stato di Vittoria, il più colpito dalla catastrofe. E' lì che si concentrano tutte i morti causati dagli incendi il cui numero, in seguito al ritrovamento nelle campagne di parecchi nuovi cadaveri carbonizzati, è ormai salito nel complesso ad almeno 171. il premier Kevin Rudd ha parlato di "omicidio di massa" in un intervento molto emozionato: "Cosa pensare di chi ha compiuto tutto questo? E'una strage, non ci sono altre parole".

Leggi tutto
Prossimo articolo