Gb, operai ancora a braccia incrociate per protesta

1' di lettura

Quinto giorno di astensione dal lavoro contro le assunzioni di italiani e portoghesi. Il tavolo di confronto avviato ieri non sta dando risultati.

Continuano le proteste iniziate giovedì scorso contro l'assunzione di lavoratori italiani e portoghesi a discapito di quelli inglesi. Gli operai della Total non intendono tornare al lavoro prima che la questione sia risolta ma il tavolo di confronto avviato ieri non sembra possa portare a una soluzione accettabile per i manifestanti. E' polemica sulla legge europea che incentiva la mobilità dei lavori nei paesi dell'Unione e mentre la crisi avanza la Gran Bretagna inizia ad ammettere la possibilità di entrare nella moneta unica, anche se "nel lungo periodo".

Leggi tutto
Prossimo articolo