Usa, crolla il Pil: -3,8 per cento. Obama: un disastro

1' di lettura

Allarme del presidente sui dati dell'ultimo trimestre del 2008, che hanno fatto registrare il calo più forte degli ultimi anni 27 anni. Risultato comunque migliore delle attese, visto che gli analisti avevano previsto un -5,5 per cento

Crolla il Pil Usa e Barack Obama parla di "disastro continuo" per le famiglie americane. I dati dell'ultimo trimestre 2008 hanno evidenziato una contrazione del 3,8 per cento, la peggiore dal 1982, minore di quanto temevano gli analisti (le attese erano per un -5,5 per cento) ma comunque allarmante per il presidente statunitense. "La recessione si sta facendo più profonda e l'urgenza di affrontare la nostra crisi economica è cresciuta" ha detto Obama. Che oggi ha firmato un ordine esecutivo per la costituzione di una task-force incaricata di affrontare i problemi economici della classe media.

Leggi tutto