Barack Obama nomina inviato speciale in Medioriente

1' di lettura

Il nuovo presidente Usa rilancia la soluzione basata su due Stati, invoca l'apertura dei valichi a Gaza, ma condanna anche Hamas intimandogli di mettere fine al lancio di razzi contro il territorio dello Stato ebraico.

Barack Obama muove i primi passi sul ring infuocato del Medioriente. A braccetto con la sua segretaria di Stato Hillary Clinton ha nominato un inviato speciale per la regione, rilanciato la soluzione basata su due Stati, invocato l'apertura dei valichi a Gaza ma condannato anche Hamas intimandogli di mettere fine al lancio di razzi contro il territorio dello Stato ebraico.

Leggi tutto