Gaza, nuovi raid. Livni: nessun accordo con i terroristi

1' di lettura

A Gaza nuovi bombardamenti dell'esercito israeliano e violenti scontri a fuoco con i miliziani. E' salito a 878 il numero delle vittime, metà delle quali sono civili. Mentre i tank avanzano verso i principali centri della Striscia

Israele "si trova nel mezzo di una guerra contro il terrorismo, non si tratta di un conflitto irripetibile e non cesserà con un accordo". Questa la posizione dello Stato ebraico secondo il ministro degli Esteri Tzipi Livni. Intanto è giunta al diaciassettesimo giorno l'operazione Piombo Fuso: truppe alla periferia di Gaza City ancora raid aerei e lanci di razzi di Hamas. Bombe al confine feriscono egiziani

Leggi tutto
Prossimo articolo