Hamas e Israele bocciano la risoluzione dell'Onu

1' di lettura

Hamas e Israele rifiutano di accettare la risoluzione dell'Onu sul cessate il fuoco immediato nella Striscia. Intanto emergono i dettagli di un cruento massacro di civili compiuto dall'esercito di Tel Aviv il 4 gennaio scorso

E' caduto nel vuoto l'appello dell'Onu per un cessate-il-fuoco "immediato e duraturo" nella Striscia di Gaza. Poco dopo la fine della tregua "umanitaria" di tre ore, alle 15, il gabinetto di sicurezza del governo israeliano ha votato a favore del proseguimento dell'offensiva. Per il ministro degli Esteri israeliano, Ehud Olmert, la richiesta del Consiglio di Sicurezza è "irrealizzabile", "non può funzionare", e l'offensiva "andrà avanti".

Leggi tutto
Prossimo articolo